Agevolazioni Irpef per chi compra per affittare

0 Agevolazioni Irpef del 20% per chi compra casa per affittarla, spieghiamo il funzionamento.
image_print

Una importante novità è stata introdotta sul mercato immobiliare da qualche settimana. Infatti con uno dei provvedimenti previsti dal Decreto Sblocca Italia (DL 133/2014 convertito nella Legge 164/2014), reso operativo  dal DM 8 settembre 2015, vi è la possibilità di avere uno sconto Irpef del 20% per chi compra casa per affittarla. Spieghiamo il funzionamento. Nel provvedimento è prevista una detrazione dal reddito ai fini Irpef del 20% dal prezzo di acquisto, di un alloggio d’affittare a un canone concordato per un periodo non inferiore a otto anni. Il beneficio, che non deve superare i 60 mila  euro, è valido tra il primo gennaio e il 31 dicembre 2017, per acquisti fino a 300 mila euro. Le caratteristiche che l’immobile deve avere per poter beneficiare dell’agevolazione sono: deve avere una destinazione residenziale; non deve essere considerato di lusso, pertanto sono escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9; di classe energetiche A o B; deve essere conforme a tutti i permessi ottenuti e costruito al di fuori di aree agricole; ed infine deve essere acquistato da un’impresa di costruzione o di ristrutturazione o da una cooperativa edilizia. Per poter poi accedere alla detrazione, l’affitto deve essere stipulato entro sei mesi dall’acquisto e, importante, il locatore e il locatario non possono essere parenti entro il primo grado. Rientrano nell’agevolazione anche coloro che costruiscono casa, in un lotto edificabile di propria proprietà. In questo caso il vincolo dei sei mesi per poter stipulare l’affitto concordato, inizia dal rilascio dell’agibilità o dal momento in cui si è formato il silenzio assenso. Le caratteristiche che questa tipologia di immobile deve avere, sono identiche a quelle sopra elencate, relative a quelle dell’acquisto.

Lascia Una Risposta