Come funzionano le tapparelle elettriche

0 Cerchiamo di capire come funzionano le tapparelle elettriche, che sono un'alternativa funzionale alle tapparelle meccaniche, sicuramente più comode e intelligenti.
image_print

Le tapparelle elettriche sono sicuramente un sistema efficiente per gestire i sistemi di chiusura degli infissi. Risultano comodi ed più efficaci rispetto a quelle tradizionali meccaniche e sono senz’altro più facile da usare, per anziani e persone diversamente abili. Il meccanismo che consente l’automazione è semplice e le tapparelle possono essere già dotati del sistema. Oppure, cosa molto importante, è possibile installare il motore anche a quelle già esistenti. Per quanto riguarda le caratteristiche del meccanismo di azionamento è semplice. L’automazione dipende essenzialmente dal motore tubolare, di tipo assiale e dalla forma a tubo che consente di collocarlo in modo adeguato nel rullo su cui è avvolta la tapparella. Il movimento generato dal motore è di tipo bidirezionale, ossia permette alla tapparella di muoversi i entrambi i sensi, verso l’alto quando viene tirata su e verso il basso quando viene tirata giù. Se si volesse intervenire sui sistemi oscuranti meccanici già esistenti, sia quelle tradizionali sia quelle monoblocco, ovvero integrate con la finestra, occorre scegliere il motore più opportuno. Infatti bisogna tenere in considerazione  le dimensioni e il peso del motore che vanno determinati basandosi sulle caratteristiche delle tapparelle. Tra gli aspetti da considerare e che ci sono sempre almeno due punti di scarto tra il peso del motore e la superficie della tapparella, considerandone anche il materiale di cui è fatta. Tutti i motori in commercio sono provvisti di sistemi di sicurezza che riescono a controllare ed eventualmente a fermare il movimento della tapparella in caso di surriscaldamento o di sforzo eccessivo del sistema. Inoltre, grazie ai moderni motori, il movimento viene guidato e modificato anche in presenza di eventuali ostacoli presenti sul percorso, generando una breve inversione. Tutte la tapparelle elettriche, inoltre, sono configurate in modo tale da permettere il funzionamento meccanico in caso di mancanza di energia elettrica. Molto importante è poi il sistema di comando utilizzato per il controllo delle tapparelle elettriche. Le modalità disponibili sono essenzialmente due: una prevede l’azionamento tramite pulsanti ed è possibile nel caso in cui il motore della tapparella venga collegato direttamente all’impianto elettrico. Si tratta infatti di un sistema via filo, cablato, in cui il motore è collegato alla centrale di comando attraverso i fili elettrici. Il secondo sistema, invece, prevede l’uso di telecomandi per tapparelle grazie ai quali è possibile azionare e comandare la tapparella anche attraverso le pareti. Il telecomando viene adottato nel caso in cui il motore non venga collegato all’impianto generale. Si tratta sicuramente di un sistema più pratico da gestire, in quanto, non essendoci il collegamento ai fili elettrici, il comando avviene via onde radio e non sono necessari complicati lavori di cablaggio. Allo stesso tempo questo sistema richiede un’adeguata manutenzione dell’intero apparecchio. Per quanto riguarda l’istallazione qualunque sia il sistema di comando adottato, risulta comunque semplice ed economica: basta infatti acquistare un motore adatto alle dimensioni e al materiale del rullo in cui andrà infilato. Per quanto riguarda il sistema di comando, se si opta per quello a filo, bisognerà ricorrere all’aiuto di un tecnico elettricista per una corretta e sicura installazione. Se invece si preferisce il sistema via onde radio, sarà necessario installare, oltre al motore anche il comando centralizzato sulla parete, seguendo le istruzioni.

Lascia Una Risposta