Raddoppiate in 5 anni le aste immobiliari

0 Raddoppiate in 5 anni le aste immobiliari, due su tre sono abitazioni, numeri elevati in Lombardia.
image_print

Dai dati, anticipati da Casa24 Plus, del rapporto “Sofferenze bancarie e aste immobiliari”, realizzato da Oid, l’Osservatorio immobiliare digitale, si evince ancora una tendenza di crescita delle aste immobiliari, soprattutto nel residenziale. I dati del rapporto sono impietosi, nei primi nove mesi dell’anno, ci sono state circa 98mila vendite giudiziarie, soprattutto abitazioni. Infatti i due terzi erano abitazioni e il 45% delle aste si è concentrato nel settentrione d’Italia, soprattutto in Piemonte e Lombardia. Entrando nello specifico delle cifre del rapporto, vediamo che sono state 98.468 le aste tra gennaio e settembre del 2016, con un incremento del 23,5% rispetto a tutto il 2014 e più del 95,2% rispetto agli anni precedenti, come ad esempio i primi nove mesi del 2011, quando c’erano state 50.445 aste. Precisamente le procedure hanno riguardato per il 63,3% immobili residenziali, rispettando la tendenza degli altri anni in cui le abitazioni erano il 64% delle aste, mentre le altre si suddividono tra commerciale (9,6%), industriale (5,1%) e altre categorie immobiliari. Il grosso dei provvedimenti si è avuto nel nord Italia con il 44,2%, di cui il 30,65% nel Nord Ovest con un incremento del + 69,3% nel residenziale. Poi il 13,54% nel Nord Est e poi le regioni meridionali con il 21,62%, il Centro con il 18,87% e le Isole con il 15,32%. Vedendo le singole regioni, spicca il dato della Lombardia con un notevole incremento, che ha visto tra gennaio e settembre 19.748 procedure di aste. In Piemonte ci sono state 8.499 procedure, con un +73% rispetto ai cinque anni precedenti. Poi il Veneto con 7.808 aste e la Sicilia, seconda in assoluto dopo la Lombardia con 11mila procedure, il Lazio con 8.920 con una tendenza stabile a fine 2014 e la Puglia con 6.977 procedure.

Lascia Una Risposta