Sopraelevazioni, non è necessario il riconoscimento da parte degli altri condomini

0 Sopraelevazioni, una sentenza del TRGA di Trento stabilisce che non è necessario il riconoscimento da parte degli altri condomini.
image_print

Per le sopraelevazioni, una sentenza del Tribunale regionale di giustizia amministrativa (TRGA) di Trento stabilisce – sentenza n°45/2017 6/02/2017 -che il diritto non necessita del riconoscimento da parte degli altri condomini. Cioè il diritto di sopraelevare (art. 1127 C.C.), spetta ex lege al proprietario dell’ultimo piano dell’edificio o al proprietario esclusivo del lastrico solare. Nello specifico la sentenza afferma che nell’art. 1120 del codice civile “trova unicamente applicazione alle innovazioni dirette al miglioramento o alluso più comodo, ovvero al maggior rendimento, delle cose comuni, regolando le questioni relative alle maggioranze necessarie per la loro approvazione, ma non disciplina affatto il diritto di sopraelevare (Cassazione n°15504/2000)”. Concludendo che il diritto di sopraelevare “ricomprendente sia l’esecuzione di nuovi piani sia la trasformazione di locali preesistenti con aumento delle superfici e delle volumetrie (Cassazione n°2865/2008) e spetta, ove l’ultimo piano appartenga pro diviso a più proprietari, a ciascuno di essi nei limiti della propria porzione di piano, con utilizzazione dello spazio aereo sovrastante la stessa (Cassazione n°4258/2006)”.

Lascia Una Risposta